Una risorsa per l'educazione

Uno spazio di qualita’ per vivere l’avventura scout

campo scoutDa tempo si avvertiva in Italia l’opportunità di creare una “Rete” di centri idonei alle attività scout, in particolare dei campi estivi; spazi accoglienti ed aventi caratteristiche tali da stimolare e facilitare la meravigliosa avventura dello Scautismo. A livello europeo ciò era avvenuto negli ultimi decenni del secolo scorso con la costituzione di una specifica Rete.

In Italia, negli ultimi decenni, a fianco dei tradizionali luoghi promossi dalle varie associazioni scout e deputati principalmente alla formazione dei capi e alle attività del settore specializzazioni dell’AGESCI (le Basi), sono sorti e continuano a sorgere dei centri gestiti direttamente da associazioni scout o da gruppi di persone che si rifanno a singole associazioni e ai valori dello scautismo.

Da ciò è nata l’esigenza di creare una “Rete dei Centri scout italiani”, una rete che interagisce con le varie associazioni scout e che svolge azione di promozione e coordinamento dei centri che ne fanno parte. E’ suo scopo il garantire qualità ai ragazzi e ai capi e l’opportunità di fruire di spazi e strutture adeguate allo spirito e al metodo scout, nel rispetto dell’autonomia di ogni centro e di ogni associazione. La Rete non interferisce con l’organizzazione interna dei Centri se non per quanto attiene ai “valori” che propugna e garantisce.

Ogni centro scout è certamente un luogo fisico ove interagiscono criteri estetici, funzionali ed etici; idoneo a fornire a chi lo frequenta stimoli all’avventura ed all’impegno; regolato da valori, tempi ed azioni in armonia con il creato e con i valori espressi dalla Legge scout; che accoglie principalmente scout italiani e stranieri.

Ogni Centro ha una sua storia e delle sue strutture più o meno grandi, più o meno complete, ma sempre accoglienti. Strutture che, pur nella loro semplicità, testimoniano mille sacrifici e tanta generosità, rendono visibile la capacità di tradurre il dire nel fare, anche se queste divengono sempre più funzionali agli scopi educativi che ne giustificano l’esistenza.

Ogni centro scout è legato al generoso impegno di persone lungimiranti, impegnate costantemente a migliorare la qualità del  servizio e delle strutture.  E’ luogo di avventure e di maturazione, di incontri e di conquiste, di laboriosità e di servizio. Esso è testimonianza concreta e tangibile di ciò che le guide e gli scout sanno fare.

Ogni Centro diviene, perciò, luogo concreto ove vivere la meravigliosa avventura dello Scautismo, spazio fisico ed ideale di riferimento per quanti vi passano; ambiente ove educarsi a costruire il bene comune, migliorare l’arte di relazionarsi con le persone e le cose, affinare la capacità di ideare e realizzare progetti, apprendere a mettere le proprie risorse al servizio dei fratelli e della comunità.

Il Centro scout  con le sue tradizioni, con le  ‘sue’ persone che  ne assicurano continuità di gestione e qualità di attività, con i suoi eventi a largo respiro, con le sue  caratteristiche strutturali ed ambientali costituisce un luogo di memoria e di progetto. E’ un ambiente che ‘parla’, che fa ricordare e sognare, è testimonianza concreta del modo di vivere lo scautismo.  Ogni Centro ha un patrimonio di risorse umane e materiali, testimonia il passaggio di tanta gente, è amorevolmente curata da un responsabile e da un’equipe di volontari che ne garantiscono la gestione e la continuità.

Il Centro scout è un ‘luogo che parla e che insegna’, perciò uno ‘spazio pedagogico’.

Nel Centro le unità o gruppi di scout vengono accolti fraternamente, si confrontano, attuano i loro progetti, apprendono ad impegnarsi per costruire e salvaguardare un bene comune, interagiscono dinamicamente con lo stesso Centro, contribuendo alla sua salvaguardia e al suo miglioramento, e con quanti ivi operano o svolgono attività.

Il Centro è una risorsa per il territorio in cui è inserito, sia per le unità scout sia per le scuole, le associazioni, le parrocchie. E’ un punto di riferimento per molti, risorsa educativa, culturale ed economica: è un luogo ‘aperto’ che viene vivificato dall’attività di chi vi opera. E’ spazio di fraternità e di pace.

I Centri scout vengono accolti nella “Rete dei Centri scout italiani” in quanto aderiscono alla Carta dei Valori, una Carta che li impegna e li orienta e che desidera garantire qualità a quanti li utilizzano, evitando qualsiasi forma di strumentalizzazione.

 I responsabili dei Centri aderenti alla Rete si riuniscono periodicamente per confrontarsi ed anche per attuare iniziative comuni.